17 settembre

50 sfumature di muffa: grigie, verdi, blu, naturali e commestibili

BRA-Cortile delle Scuole Maschili

La gestione delle muffe edibili è una delle tecniche casearie più complicate, soprattutto se si lavora a partire dal latte crudo e senza l’utilizzo di fermenti. Ma quando il processo è ben gestito si può arrivare a risultati eccezionali, come mostrano i formaggi proposti in un laboratorio entusiasmante, che ci porta dai monti tirolesi e piemontesi con il Graukäse della Valle Aurina e il Castelmagno d’alpeggio (Presìdi Slow Food) fino alle Asturie con il Cabrales e ai Balcani con il Formaggio verde di Tcherni Vit (Bulgaria, Presidio Slow Food).
In accompagnamento, i distillati selezionati da Velier.

17 settembre

16:00 - 17:30

Posti totali:
52
Posti disponibili:
0
Prezzo:
30 €
Prezzo soci:
25 €