17 settembre

Il clima è cambiato, cambiamo i nostri modi di produrre

BRA-Auditorium Fondazione Crb

Che la produzione del cibo abbia un impatto sul cambiamento climatico è risaputo, così come è risaputo che un certo modo di produrre, commercializzare e consumare sia più “amico” del clima rispetto a un altro. Slow Food e Società Meteorologica Italiana hanno analizzato gli studi scientifici sulle relazioni tra cambiamento climatico e produzioni agroalimentari. Quanto pesa la produzione di cibo sulle emissioni e quanto influisce il riscaldamento globale sulla produzione alimentare? Quali sono le sfide che affronta il settore caseario davanti all’emergenza climatica? È possibile produrre un buon formaggio senza aggravare il nostro impatto sul pianeta?

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Modera: Cinzia Scaffidi, Vicepresidente Slow Food Italia.

Intervengono:
Luca Mercalli, Meteorologo e climatologo
Carlo Petrini, Presidente di Slow Food
Tumal Orto Galibe, Pastore Slow Food Kenya
Silvio Greco, Docente presso l’Università delle Scienze Gastronomiche
Nicola Di Virgilio, Analista politico della DG Agricoltura e sviluppo rurale della Commissione europea

17 settembre

14:30 - 16:00