18 settembre

Tutti d’un pezzo: prosciutti, culatelli e altri crudi al naturale

BRA-Cortile delle Scuole Maschili

La produzione di prosciutti crudi è una partita che si gioca tra pochissime nazioni: Italia, Francia, Spagna e Portogallo le più importanti. Ma non tutti evitano l’uso di nitriti e nitrati. Un laboratorio dedicato ad alcuni crudi di eccellenza privi di conservanti. Prosciutti italiani di suino nero dei Nebrodi (Presidio Slow Food) e San Daniele Dok Dall’Ava si confrontano con un jamón iberico de bellota privo di additivi chimici, una rarità ormai nel panorama spagnolo. E poi due variazioni di lavorazione della coscia tutte italiane e rigorosamente “chemical free”: il culatello di Zibello (Emilia Romagna) e il gammune di Belmonte (Calabria, entrambi Presìdi Slow Food).

 In abbinamento una selezione di vini Triple “A”, i vini degli Agricoltori, Artigiani, Artisti, privi di chimica di sintesi, lieviti selezionati e additivi enologici, distribuiti da Velier di Genova.

Nei giorni di Cheese verificare la disponibilità di posti presso la reception eventi di Vicolo Chiaffrini.

18 settembre

13:00 - 14:30

Posti totali:
52
Posti disponibili:
15
Prezzo:
35 €
Prezzo soci:
30 €