Cheese 2017: protagoniste le tradizioni enogastronomiche della provincia di Cuneo

Non è un caso se Cheese sia nato 20 anni fa nella provincia Granda, patria di tradizioni gastronomiche sapientemente conservate e valorizzate, anche grazie a manifestazioni come quella organizzata dall’associazione Slow Food Italia e dalla Città di Bra.

Incastonata tra Langhe e Roero, Bra è la cittadina che ospita Cheese, Le forme del latte, giunta all’undicesima edizione, che dal 15 al 18 settembre accende i riflettori sui formaggi di qualità, quest’anno rigorosamente a latte crudo, e sulle storie di centinaia di allevatori e casari provenienti da tutto il mondo. E non è un caso che Cheese sia nato 20 anni fa nella provincia Granda, patria di tradizioni gastronomiche sapientemente conservate e valorizzate, anche grazie a manifestazioni come quella organizzata dall’associazione Slow Food Italia e dalla Città di Bra. Vediamole nel dettaglio.

Cominciamo dallo spazio della Città di Bra che da vent’anni, ospita e co-organizza l’evento. Chi vorrà assaggiare l’inimitabile Mac ‘d Bra, panino simbolo delle più rinomate eccellenze dell’area, può trovarlo nel cortile delle Scuole Maschili, proprio accanto allo stand istituzionale: un “salotto” con un ampio spazio dedicato alla mobilità sostenibile, alla città e al territorio, tra graditi ospiti, presentazioni di eventi e gemellaggi su due ruote. Prima di proseguire il vostro cammino, non dimenticate di partecipare al jump fotografico, occasione unica per immortalare – in volo – sorrisi e momenti sotto il cielo di Cheese.

Le Dop piemontesi, tra cui anche il Castelmagno, la Toma e il Murazzano, sono protagoniste in Piazza Spreitenbach, nello stand della Regione Piemonte e Assopiemonte Dop e Igp. Tra gli incontri in calendario non mancano dibattiti su temi di attualità, come ad esempio un’analisi economica sul settore lattiero-caseario, volta a comprendere se esso possa ancora costituire una fonte di reddito per le famiglie.

Tra gli eventi più attesi del programma di Cheese, i Laboratori del Gusto presentano eccellenze gastronomiche della produzione artigiana e coinvolgono ristoratori, esperti e prodotti del territorio cuneese. Letteralmente andati a ruba sono gli appuntamenti Barolo e Castelmagno, 50 sfumature di muffa e I barley wines e i formaggi erborinati … mentre è ancora possibile partecipare al seguente Laboratorio del Gusto:

  • Dom 17 h 13, Nas-cëtta: un grande bianco di Langa. La nas-cëtta, vitigno a bacca bianca originario di Novello è al centro di questa degustazione. Impreziosito da alcuni millesimi del passato, ne scopriamo le sue evoluzioni e interpretazioni.

I biglietti sono in vendita anche durante Cheese alla Reception eventi in vicolo Chiaffrini.

I pizzaioli e le loro botteghe artigiane sono i migliori comunicatori di un’eccellenza nazionale, la pizza. Ecco i maestri cuneesi protagonisti degli appuntamenti della Piazza della Pizza:

  • Sab 16 h 13,30, Alla ricerca del gusto – Storie di pizza. Il gusto della pizza non è solo questione di ingredienti: ce lo spiega Massimiliano Prete della pizzeria Gusto Divino di Saluzzo.
  • Sab 16 h 20,30, New pizza generation – Storie di pizza. Stefano Vola, di Bontà per tutti a Santo Stefano Belbo, ci racconta dei suoi studi su impasti e lievitazioni, in abbinamento ai vini della cantina Batasiolo di La Morra.

Sono molte nell’organizzazione di Cheese le aziende che nei propri stand organizzano incontri dedicati alle eccellenze del territorio. Tra queste Lurisia, Official Partner di Cheese, organizza due degustazioni legate alla provincia cuneese:

  • Ven 15 h 13 e h 18, Tradizione e sapori cristallini, con Marco Battaglino. Lo Chef dell’Osteria Battaglino di Dogliani prepara 3 finger food con al centro il formaggio, sia come ingrediente che come insaporitore del piatto.
  • Lun 18 h 13, Lurisia… non solo acqua, con Mauro Ravetto. L’acqua Lurisia si accompagna a tutte le portate di questa degustazione con lo chef Mauro Ravetto dell’Osteria Ca’ di Bacco di Lurisia.

Anche Quality Beer Academy, Official Partner di Cheese, organizza due incontri con protagonista, insieme alla birra, la salsiccia di Bra:

-Ven 15 h 19, Abbinamenti con il territorio: salsiccia di Bra e birre maltate
-Sab 16 h 19, Abbinamenti con il territorio: salsiccia di Bra e India Pale Ale

Oltre a Bra, l’altro grande centro di Cheese 2017 è Pollenzo, sede dell’Università di Scienze Gastronomiche. Pollenzo ospita i Laboratori del Gusto presso la Banca del Vino, gli Appuntamenti a Tavola presso l’Albergo dell’Agenzia e gli appuntamenti della Scuola di Cucina guidati da chef d’eccezione. In occasione dei 20 anni di Cheese, le cantine storiche della Banca del Vino sono aperte al pubblico con orario continuato dalle ore 10.30 alle ore 19.30. È possibile visitare la Banca con una sola tipologia di visita, che prevede la degustazione di tre vini e tre tipologie di formaggio. Il costo è di 15 euro a persona, 14 euro per i soci Slow Food.

E adesso siamo pronti per un viaggio alla scoperta delle sorprese che una passeggiata per Bra ci riserva nei giorni di Cheese…

I Presìdi Slow Food, fiore all’occhiello della produzione enogastronomica italiana e internazionale, nati per sostenere produzioni tradizionali e di piccole dimensioni che altrimenti andrebbero perdute, sono presenti anche a Cheese in via Principi di Piemonte. Ecco quelli della provincia di Cuneo:

– Castelmagno d’alpeggio
– Tuma di pecora delle Langhe – Tuma D’Fe
– Mieli di alta montagna

Una novità di questa edizione di Cheese è il Mercato della Terra, una rete internazionale di mercati, di produttori e di contadini, coerenti con la filosofia Slow Food. Gli espositori propongono prodotti locali e di stagione, presentati solo da chi produce quello che vende a prezzi equi. Molti sono gli espositori cuneesi ospitati in piazza Roma:

Carni bianche:
– Azienda Agricola Cascina d’Jot di Ternavasio – Bra

Formaggi a latte di vacca:
– Azienda Agricola Briatore Giuseppe – Rocca de’ Baldi
Formaggi a latte di pecora:
– Azienda Agricola Berulin di Gallarato Marco – Bra

Lumache:
– Azienda Agricola Turbo Helix di Gerbino Cinzia – Mondovì

Miele:
– Azienda Agricola Pellissero Paola – Bra
– Azienda agricola Apis Ligustica di Rainero Pietro – Bra

Mele:
– Azienda Agricola Grosso Silvana – Saluzzo

Porri di Cervere:
– Azienda Agricola Ornato Sabina – Cervere

Pane:
– Azienda Agricola Manassero Roberto – Bene Vagienna

Salumi:
– Azienda Agricola Biulotti – Somano

Zafferano di Caraglio:
Azienda Agricola Capanna Roberta – Valgrana

Se siete intolleranti al glutine o semplicemente volete provare piatti speciali e alternativi, la vostra destinazione è piazza XX Settembre nell’area Risotto&Pasta, organizzata in collaborazione con Strada del riso vercellese di qualità, Aurora Naturale e Associazione di volontariato – Braidesi uniti per la celiachia onlus. In Via Pollenzo invece trovate la gastronomia No Glu che offre pane fresco senza glutine alla Gran Sala dei Formaggi oltre che in tutti i Laboratori del Gusto.

La Piazza della Birra, in piazza Spreintenbach, è la prima destinazione per ogni appassionato di birra che si rispetti. Insieme a una grande selezione di etichette sia nazionali che internazionali, molti sono i birrifici cuneesi che portano le loro creazioni brassicole a Cheese:

– Birrificio agricolo Baladin – Piozzo
– Birrificio Agricolo Kauss – Piasco
– Birrificio della Granda – Lagnasco
– Microbirrificio Boia Faus – Alba
– Birrificio Citabiunda & Fuoricitabiunda Alba – Neive
– Birrificio Troll – Vernante
 

Le Cucine di strada vi deliziano con le loro sfiziose proposte gastronomiche e la provincia di Cuneo è presente, oltre che con il Mac’d Bra, anche con l’Hamburgeria La Granda e il food truck, ovvero lo street food itinerante, di Brambù.

 

Come ogni due anni, in piazza Carlo Alberto e piazza Roma, il Mercato italiano e internazionale di Cheese espone i migliori prodotti di casari, pastori, formaggiai e affinatori italiani e di tutto il mondo. Per la prima volta in assoluto, però, i formaggi vaccini, ovini e caprini proposti in vendita sono solo ed esclusivamente a latte crudo. Un grande passo che ci porta ad alzare ulteriormente l’asticella della qualità e a far sì che i prodotti esposti nel Mercato siano completamente coerenti con il tema dell’edizione 2017. Ecco gli espositori della provincia di Cuneo che propongono formaggi e non solo…

 

Prodotti caseari:
– Allevamento Moris – Le bufale di Cuneo – Caraglio
– Agenform – Consorzio – Cuneo
– Associazione delle casare e dei casari di azienda agricola – Moretta
– Beppino Occelli Agrinatura – Farigliano
– Caseificio di montagna La Bruna – Monterosso Grana
– Caseificio Francesco Rabbia – Ruffia
– Caseificio Marenchino – Savigliano
– Caseificio Persia – Cavallermaggiore
– Caseificio Vincenzo Quaglia – Scarnafigi
– Coop. Tesori Bio – I Tesori della Terra – Cervasca
– I Segreti Di Carla – Bossolasco
– Famù – Cervasca
– Fattorie Fiandino -Villafalletto
– Progetto Tanaria – Ceva
– Soc. Agr. La Rossa SS – Monterosso Grana
– Società agricola Korban – Pezzolo Valle Uzzone
– ValForm – Produzione Formaggi del Monviso – Martiniana Po
 

 
Affineur:
– Cora Formaggi Monesiglio CN – Monesiglio
– G. Cravero stagionatura Parmigiano Reggiano since 1855 – Bra
 

Conserve vegetali:
– Prunotto Mariangela Azienda Agricola in Alba – Alba
 

Confetture:
– Ferrari Specialità Alimentari – Cherasco
– Marmellate di nonna Concetta – Caramagna Piemonte
 

Miele:
– I Tesori di Ca’ Vay – Frossasco
 
Pane e prodotti da forno:
Azienda agricola Papa dei Boschi Nocciola Piemonte Igp – Lequio Berria
– Consorzio Tutela e Promozione Pane di Bra – Bra
– Delizie Bakery – Alba
 
Sali e Spezie:
– Erbe di Montagna della dott.ssa Baghino Samantha – Pianfei
 
Servizi:
– Coltelleria Silvano Collini – Bra
– Giaccone Andrea artigiano del legno – Pamparato
 Albo Trade – Bra

Sponsor:
– Eco Tecnologie – Bene Vagienna

Official Partner:
Official Sparkling Wine: