Tag: Carlo Petrini

Cheese 2017: i formaggi a latte crudo sono diventati patrimonio comune

Oltre 300mila visitatori hanno premiato la scelta di Slow Food e Città di Bra di alzare l’asticella della qualità: «Gli operatori del settore hanno sposato questa filosofia produttiva. Siamo solo all'inizio di un percorso ancora lungo e complesso, che si tratta ora di comunicare bene» conferma il presidente di Slow Food Italia Gaetano Pascale.

Roccaverano, la Dop “svizzera” di Langa – Storie di latte crudo

I piemontesi conoscono Roccaverano per la preziosa robiola, primo caprino d’Italia ad aver ottenuto la Denominazione di Origine Protetta. Ma non tutti i casari e gli allevatori continuano a produrre robiole come si faceva cento, duecento anni fa, solo con il latte crudo di capra. Tra quelli che tengono fede alle tradizioni c'è la famiglia Pfister-Stutz.

Il formaggio che sa di prato – Storie di latte crudo

La sfida di Teodora e dei suoi figli nella cascina dove nasce il "formaggio del prato". Una storia dalla Val Chiusella, a pochi chilometri da Torino, dove armonia e cura del paesaggio si fondono per dar vita a cevrin e toma piemontese.

Tutto il cacio minuto per minuto

A Cheese 2017 c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra una Conferenza e un Laboratorio del Gusto, la proiezione di un film e una degustazione, passeggiare per Bra durante l’evento internazionale dedicato alle forme del latte è un’esperienza unica e ricca di suggestioni. Ecco come trascorrere la giornata ideale dal 15 al 18 settembre.

All’alpeggio ma con il web – Storie di latte crudo

Denis Duclos ha 23 anni ed è un imprenditore agricolo. Vive con i genitori a Gignod, a cinque minuti da Aosta, ma in questi giorni si trova in alpeggio a Pra d’Arc, nel comune di Saint-Rhémy-en-Bosses, dove produce una Fontina davvero speciale.