Tag: latte crudo

Roccaverano, la Dop “svizzera” di Langa – Storie di latte crudo

I piemontesi conoscono Roccaverano per la preziosa robiola, primo caprino d’Italia ad aver ottenuto la Denominazione di Origine Protetta. Ma non tutti i casari e gli allevatori continuano a produrre robiole come si faceva cento, duecento anni fa, solo con il latte crudo di capra. Tra quelli che tengono fede alle tradizioni c'è la famiglia Pfister-Stutz.

Tutto il cacio minuto per minuto

A Cheese 2017 c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra una Conferenza e un Laboratorio del Gusto, la proiezione di un film e una degustazione, passeggiare per Bra durante l’evento internazionale dedicato alle forme del latte è un’esperienza unica e ricca di suggestioni. Ecco come trascorrere la giornata ideale dal 15 al 18 settembre.

A ogni formaggio la sua bevanda

In questa edizione dei 20 anni Cheese ha superato le più ottimistiche aspettative e, per assicurarsi il miglior abbinamento di sempre, ha pensato di redigere la seconda guida teorico-pratica di Cheese 2017, quella alle 8 occasioni per bere bene, originale e consapevole.

All’alpeggio ma con il web – Storie di latte crudo

Denis Duclos ha 23 anni ed è un imprenditore agricolo. Vive con i genitori a Gignod, a cinque minuti da Aosta, ma in questi giorni si trova in alpeggio a Pra d’Arc, nel comune di Saint-Rhémy-en-Bosses, dove produce una Fontina davvero speciale.

Rivoluzione montébore

«Il destino delle valli che si stanno spopolando e dei prodotti che rischiano di scomparire si può cambiare. Noi siamo una dimostrazione: basta rimboccarsi le maniche e lavorare bene. Certo non è una passeggiata, e la nostra storia lo conferma». A parlare è Roberto Grattone, 51 anni, a capo della cooperativa Vallenostra che a Mongiardino Ligure – in Val Borbera, nell’alessandrino – produce montébore, uno dei primi Presìdi Slow Food del formaggio in Piemonte. Leggete la sua storia qui e venite ad assaggiare i suoi formaggi

Tutto quello che è in gioco quando parliamo di latte crudo

Dopo 20 anni di battaglie, un segnale politico forte per mettere in rete chi continua a produrre formaggi a latte crudo nonostante le difficoltà. Cheese 2017 aprirà con un pomeriggio di lavori intitolato Gli stati generali del latte crudo, cornice entro cui si inscrive tutta la nuova edizione dell'evento.

La pastorizzazione e il latte crudo

L’Unione europea ha sviluppato una normativa molto aperta che permette appunto l’uso del latte non sottoposto a pastorizzazione ma, non tutte le legislazioni dell’Unione hanno recepito adeguatamente le indicazioni comunitarie. Quello che manca ancora è una cultura diffusa che riconosca valore al latte crudo come elemento determinante per produrre qualità e salvaguardare identità casearie.

Gli Appuntamenti a Tavola di Cheese 2017

Tra gli appuntamenti più attesi di Cheese 2017 ci sono sicuramente le cene Slow Food preparate da grandi chef e ospitate per l’occasione nell’elegante cornice del ristorante dell’Albergo dell’Agenzia di Pollenzo.