A Cheese ci diamo Appuntamento a Tavola!

Ecco a voi le cene organizzate nella bellissima Pollenzo.

Doppio Appuntamento a Tavola per alzare il sipario sulle cene di Cheese 2019. Come da tradizione ai fornelli si alternano chef stellati e chiocciolati, pronti a stupire il pubblico con piatti davvero unici.

GLI APPUNTAMENTI A TAVOLA E DOVE TROVARLI A CHEESE 2019

Quest’anno tutti gli Appuntamenti a Tavola sono ospitati a Pollenzo, al Ristorante Garden dell’Albergo dell’Agenzia o presso le Tavole Accademiche, l’originale mensa per gli studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.

Cheese 2017, un Appuntamento a Tavola.

GIORNO PER GIORNO

Venerdi 20 settembre

Il venerdì sera quindi partiamo proprio da tre ex studenti di Pollenzo che animano la cena al Ristorante Garden con Ritorno al futuro: da studenti a chef chiocciolati. Terminata l’esperienza dell’Unisg, hanno deciso di mettere a frutto i loro studi per prendere in gestione altrettante osterie, tutte insignite della Chiocciola nella guida Osterie d’Italia, alimentandole con la freschezza delle loro idee e con una grande cucina, fatta di materie prime eccezionali e abilità ai fornelli. In cucina i fratelli Pavesi dell’omonima Ostreria di Podenzano (Pc), Luca Grazielli della Cascina Lago Scuro di Stagno Lombardo (Cr) e Andrea Riboni della Locanda Solagna di Quero Vas (Bl).

In contemporanea alle Tavole Accademiche proponiamo La capra: dalla carne al formaggio, una cena a quattro mani focalizzata sulla carne e i formaggi di capra e allestita da James Whetlor e Alessandro Grano, dal Regno Unito. Da un lato James, che ha ideato il progetto Cabrito per educare la popolazione al consumo della carne di capretto e reintrodurre nel sistema alimentare gli scarti della caseificazione. Dall’altro il pugliese Alessandro Grano di La Fromagerie a Londra, che porta le sue proposte testimoni dell’attenzione per l’alternarsi delle stagioni e della passione per le materie prime di qualità.

Domenica 22 settembre

Domenica 22 in Tradizione è innovazione: le forme del latte e della pasta secondo Eugenio Boer, lo chef italo olandese apparecchia una cena giocata sulle forme del latte e della pasta, dall’amuse-bouche al dolce, grazie alla collaborazione con Pastificio Di Martino. Dopo un percorso articolato nelle più grandi cucine europee, Boer raggiunge la prima stella Michelin a Milano e ora continua il suo viaggio nel ristorante che porta il suo nome, proponendo una cucina d’autore ragionata, equilibrata e sofisticata.

Lunedì 23 settembre

Chiusura con il botto lunedì 23 con il meglio delle valli cuneesi che mettono in tavola profumi, aromi e sfumature dei latti da erba: artefici della cena Dietro i formaggi più buoni c’è un filo d’erba. Alla scoperta dei latti delle valli cuneesi gli chef del Reis – Cibo libero di Montagna di Frassino, de Il Nazionale di Vernante, de Lou Pitavin di Marmora, della Locanda del Falco di Valdieri e della Fame di Roccasparvera.

Popular tags: