A spasso per Cheese

A spasso per Cheese, a Bra e non solo

Proviamo ad accompagnarvi in un viaggio che non è ancora completo e che si definirà strada facendo, cercando di stuzzicare la vostra curiosità.

A BRA

Chi ha esperienza di Bra sa che a Cheese si gira soltanto a piedi, e che nel raggio di pochi chilometri o metri si può vedere, fare e sperimentare di tutto.

Via della Mendicità Istruita – Casa Slow Food

L’Associazione della Chiocciola vi dà il benvenuto a casa sua, in via della Mendicità Istruita. È qui, al civico 14, che si trova la sede storica dell’Associazione che quest’anno festeggia i 30 dalla firma del celebre Manifesto dello Slow-food. Su una via “tempestata” di chiocciole, Casa Slow Food è lo spazio riservato all’accoglienza dei soci nuovi e di quelli storici, dove potrete ottenere tutte le informazioni per una visita consapevole e informata dell’evento, approfondirne i contenuti e scoprire quali sono le cose da non perdere. Per scoprire tutti i vantaggi per i soci basta un clic.

Via Vittorio – Il percorso interattivo L’erba che vorrei

L’erba che vorrei è il percorso ludico e didattico a tappe, studiato per il pubblico di tutte le età. Dalle erbe al benessere animale, dai latti ai mestieri: tante tessere per mostrare quanto sia articolata la filiera casearia e le principali differenze fra i formaggi naturali a latte crudo e le produzioni industriali.

Piazza Carlo Alberto, Piazza Roma e Via Audisio – Il Mercato italiano e internazionale, la Via degli affinatori e dei selezionatori, le Biblioteche viventi

Produttori di formaggio e di altre leccornie portano al Mercato dei formaggi il meglio della loro produzione dall’Italia e dall’estero – formaggi di ogni tipo, forma, dimensione, stagionatura, a pasta molle, dura, filata, pressata, ma anche mieli, confetture, mostarde… I formaggi sono esclusivamente a latte crudo, e i produttori di formaggi naturali, che non fanno uso di fermenti avranno una segnalazione speciale. Oltre ai produttori, potete conoscere gli artigiani della ormai storica Via degli affinatori e dei selezionatori, tra i quali trovate molte conferme ma anche alcune interessanti novità. Nel cortile di Slow Food Editore, in via Audisio 5, tutti i giorni parleranno i libri del progetto Libri viventi, un’occasione unica per confrontarsi con altre idee, esperienze, culture. Presso la Sala stampa di Cheese, non perdetevi gli appuntamenti del Caffè delle parole, realizzati in collaborazione con La Stampa, incontri, degustazioni, musica e un’idea di futuro possibile. 

Via Principi di Piemonte e Via Marconi – I Presìdi del formaggio e l’Auditorium Cassa di Risparmio di Bra

Tra i posti più visitati di Cheese, la Via dei Presìdi del formaggio italiani e internazionali, il progetto con cui Slow Food tutela tecniche tradizionali, razze autoctone, prodotti artigianali e paesaggi rurali, con tante conferme e anche gustose new entry dall’Italia e dal mondo. A due passi, in via Sarti 8, l’Auditorium della CRB ospita il ciclo di conferenze Naturale è possibile, sulla filiera dei formaggi, dei salumi e dei pani.

Via Marconi – I salumi e i pani naturali

L’ultimo tratto di Via Marconi contiene una novità dell’edizione 2019, ossia una selezione di produttori di salumi e pani naturali, perché il discorso sul naturale rappresenta una sfida più ampia, che rappresentiamo con produzioni specifiche ma anche con momenti di riflessione e dibattito.

Il cortile delle Scuole Maschili e Piazzetta Valfrè di Bonzo (Mercato dei polli) – La Casa della biodiversità, lo spazio dedicato ai produttori di piccola scala, la Fucina pizza pane e pasticceria e le Cucine di strada

In Piazzetta Valfrè di Bonzo c’è Piccoli & Naturali, lo spazio dedicato ai produttori di piccola scala e alle aziende a conduzione familiare che producono formaggi realizzati senza fermenti selezionati o con fermenti autoprodotti. Di fianco, la Casa della Biodiversità, con un ricco programma di appuntamenti. Torna anche la Fucina pizza pane e pasticceria, organizzata in partnership con Agugiaro&Figna Molini, e interamente dedicata ai maestri pizzaioli, pasticcieri e panificatori. Sempre nel Cortile delle Scuole Maschili, una parte delle Cucine di Strada con le loro sfiziose proposte gastronomiche, i Chioschi Regionali e la Casa Libera del Burro, lo spazio di sperimentazione promosso da Inalpi e già presente a Slow Fish.

L’ala del Mercato coperto su Corso Garibaldi – La Gran sala dei formaggi e l’Enoteca

O della grande bellezza: la Gran sala dei formaggi con oltre 100 referenze di formaggi stranieri da Francia, Spagna, Portogallo, Regno Unito, Irlanda e da altri Paesi, con i formaggi dei Presìdi internazionali e italiani e altri prodotti scovati per voi, da abbinare in Enoteca alle circa 600 etichette selezionate dalla Banca del Vino e sapientemente illustrate dai sommelier Fisar. Un posto d’onore è riservato ai prodotti naturali, ai formaggi fatti senza fermenti industriali e ai vini senza solfiti, oltre che ai salumi senza nitriti e nitrati presenti in questo spazio.

Piazza XX settembre – I partner di Cheese, la Libreria del Gusto di Slow Food Editore, lo Stand dell’Università di Scienze Gastronomiche e la Piazza del Gelato

Per conoscere tutti i Partner di Cheese e partecipare ai loro eventi, per sfogliare e acquistare gli ultimi titoli pubblicati da Slow Food Editore e per partecipare alle numerose attività e laboratori ideati dagli studenti e dai docenti dell’Università di Scienze Gastronomiche, dove li trovate tutti quanti. Se volete invece conoscere il “vero” gelato, la Piazza del Gelato è il posto giusto per sapere come si prepara quello buono davvero, a partire da materie prime – tra cui il latte ovviamente – di qualità.

Piazza Spreitenbach – Cucine di strada, Food truck, Piazza della Birra e Terre Alte

Grazie alla presenza delle Cucine di Strada, dei Food Truck e della Piazza della Birra potete sbizzarrirvi nel gioco degli abbinamenti! Nello stand di Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte si porta alla ribalta il tema delle aree collinari e montane, le terre alte, intese come una via possibile per una agricoltura viva e sostenibile, capace di produrre reddito e speranza, per un turismo nuovo e capace di rispetto e desideroso di autentica conoscenza. Al suo interno, trovate uno stand condiviso dadue realtà dalla forte valenza territoriale: Terres Monviso e la Riserva della biosfera transfrontaliera del Monviso MAB Unesco.

Cinema Vittorio e Cinema Impero, Teatro Politeama

Per gli appassionati del grande schermo, c’è Cheese on the Screen, un ciclo di proiezioni di film e documentari in collaborazione con i due cinema di Bra, dedicato ai temi dell’agricoltura sostenibile, delle battaglie per la salvaguardia dell’ambiente e della produzione lattiero-casearia artigianale. Al Teatro Politeama, invece, va in scena lo spettacolo AquaDueO, dove la Banda Osiris e il filosofo della scienza Telmo Pievani portano in scena i problemi che affliggono il “pianeta blu”.

Istituto Professionale Statale Velso Mucci e Liceo G. Giolitti – G.B. Gandino – I Laboratori del Gusto

Come da tradizione, le aule delle scuole di Bra ospitano durante Cheese i Laboratori del Gusto dedicati ai formaggi italiani e internazionali, e gli Incontri con il mestiere pensati per gli studenti delle scuole superiori di secondo grado.

 

A POLLENZO

A sei chilometri da Bra, Pollenzo costituisce l’altro grande polo delle attività di Cheese 2019. Con i Laboratori del Gusto dedicati agli abbinamenti fra vini e formaggi presso la Banca del Vino e gli Appuntamenti a Tavola nel Ristorante Garden dell’Albergo dell’Agenzia e presso le Tavole Accademiche.

Navette speciali metteranno in comunicazione i due poli principali dell’evento, affinché possiate costruirvi un programma bello e articolato, spostandovi con facilità ed evitando di usare l’auto.