Cuochi

I cuochi sono da sempre fra gli attori  principali dei progetti e degli eventi Slow Food. Chef stellati e cuochi sapienti, baluardi della storia gastronomica di un paese o di una città, geniali sperimentatori di tecniche culinarie innovative o fedeli adepti delle tradizioni di ogni angolo del mondo.

Divulgatori che usano testa e mani, attraverso una ricetta i cuochi raccontano territori, sistemi di produzione, il lavoro dei produttori.

Anche a Cheese i cuochi non mancano, interpretando negli Appuntamenti a Tavola il loro ruolo di educatori, divulgatori, ponti fra il mondo dei pastori, casari e affinatori e i consumatori consapevoli.

APPUNTAMENTI A TAVOLA

TRE SQUADRE

Nelle cucine del Ristorante Garden dell’Albergo dell’Agenzia di Pollenzo e delle Tavole Accademiche, si alternano tre formazioni pronte a offrire la propria interpretazione del mondo caseario:

IL BATTITORE LIBERO

È un battitore libero, invece, Eugenio Boer, mezzo italiano e mezzo olandese, ai fornelli dall’età di 13 anni, un lungo apprendistato avvenuto presso i grandi nomi della ristorazione: Alberto Rizzo a Palermo, Kolja Kleeberg a Berlino, Gaetano Trovato a Colle Val d’Elsa, Norbert Niederkofler in Val Badia. Nel 2017 L’Essenza (Milano) gli è valsa la conquista della stella Michelin, e dal 2018 è l’anima del progetto Bu:r. Ospite del Pastificio di Martino, Boer porta a Cheese diverse interpretazioni giocate sulla pasta e le forme del latte.

I CUOCHI NEI LABORATORI DEL GUSTO

Anche nei Laboratori del Gusto schieriamo i “nostri” cuochi, spesso parte della rete internazionale dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, che arricchiscono la degustazione dei prodotti caseari con le loro creazioni: