22 Settembre

I formaggi della resistenza casearia in Europa

Bra-Cortile Scuole Maschili

Schiacciati fra la conservazione della tradizione e spinte modernizzatrici, i tradizionali custodi della biodiversità casearia rischiano di scomparire.

Il viaggio nei paesi europei ci consentirà di conoscere il primo Presìdio della Slovacchia, il Bryndza 1787, che propone la caseificazione tradizionale secondo lo stile dei pastori valacchi, un formaggio che con sensibili differenze è un patrimonio gastronomico di un’area ampia dell’Europa centrale. Una variante ucraina è sull’Arca del Gusto e sarà presentata dai pastori Hutsuli. Continuiamo raccontando la battaglia per il latte crudo che in Russia è ancora in corso e la produzione casearia dei Paesi Nordici.

Intervengono:

  • Anna Kováčiková, produttrice Presidio Bryndza 1787, (Slovacchia)
  • Irina Demyanyuk, coordinatrice campagna Cheese in Ucraina
  • Maxim Sobolev, casaro (Russia)
  • Anders Westberg, produttore e project manager di  Levande Ost, Svezia
  • Ilhan Koçulu, Presidio Gravyer di Boğatepe (Turchia)

Modera: Carolina Modena, Slow Food

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

22 Settembre

15:00 - 16:30

Stand:
Casa della Biodiversità | Biodiversity House