Warning: usort() expects parameter 1 to be array, boolean given in /home/evcheese/public_html/wp-content/themes/slow-food/single-event.php on line 21

La Mozzarella di bufala campana Dop dalla filatura alla mozzatura: guida alla degustazione

Presente già nel Duecento, la mozzarella di bufala si produce su vasta scala dal XVII secolo.

Formaggio fresco a pasta filata, con sfoglie sottili, leggermente elastico nelle prime 8-10 ore, poi sempre più fondente, si ottiene addizionando al latte intero di bufala il sieroinnesto del giorno prima e il caglio di vitello. L’operazione di filatura è fatta con acqua bollente, tirando continuamente la pasta con un bastone. Infine si passa alla formatura, tagliando la pasta in pezzi di peso diverso secondo le esigenze di produzione. Il formaggio si presenta di colore bianco perlaceo, con gusto acidulo e odore di muschiato o di selvatico.

Con la guida degli esperti del Consorzio Tutela della Mozzarella di bufala campana Dop impariamo ad apprezzare le caratteristiche di questo prodotto tipico di un territorio comprendente: le province di Caserta e Salerno e alcuni comuni della provincia di Napoli e Benevento; parte della provincia di Latina e Frosinone e alcuni comuni della provincia di Roma (Lazio).

Ingresso libero.