A Cheese 2021, con partenza e arrivo presso lo spazio Slow Food nel Cortile delle scuole maschili, un percorso a tappe attende bambini e adulti che vogliano mettere alla prova la propria “consapevolezza animale”.

Cerca i totem di ritorno alla natura e fatti guidare dagli animatori di Circo Wow per le vie di Bra. In sette tappe avrai modo di imparare più cose sul mondo degli animali da latte.

Tanti quiz dal vivo per mettere alla prova la vostra consapevolezza animale, e la possibilità di approfondire grazie a contenuti aggiuntivi disponibili su tabUi, la app ufficiale dell’evento.

Ti sei mai chiesto…

consapevolezza animale
Cover image: brousse di capra del Rove, Presidio Slow Food. Ph. Federico Trotta e Nicola Robecchi.

… quali potrebbero essere le rivendicazioni degli animali se potessero riunirsi in assemblea? Noi ce li immaginiamo con tanti cartelli che chiedono: “Lasciateci uscire!”, “La coda ci serve!”, “Le corna ci servono!!!”, “Vogliamo pascolare!”, “Vogliamo stare con la mamma!”… E altro ancora.

In realtà sono tutte rivendicazioni estremamente semplici, che possono essere riassunte in un’unica frase: “Vogliamo una vita più naturale e più bella”. Perché l’esigenza di andare al pascolo e nutrirsi delle buone erbe che offre, di muoversi avendo a disposizione spazi adeguati, di non subire amputazioni di vario genere, di poter vivere in gruppo e in compagnia di chi li ha messi al mondo puntano tutte in questa direzione. In fondo, se fossimo animali, sarebbero le stesse cose che chiederemmo anche noi.

Eppure, se consideriamo la vita di tanti animali d’allevamento, se “consideriamo gli animali”, purtroppo ci accorgiamo che non è così. Che spesso vivono in spazi angusti, sono sottoposti a mutilazioni, non sono nutriti in modo adeguato.

Le tappe del percorso di consapevolezza animale

Partiamo di qui e, mappa alla mano, seguiamo le bandierine blu sparse per Bra. A ognuna di esse, la nostra abilità e la nostra capacità di essere empatici saranno messe alla prova.

Come si nutre una vacca al pascolo? Come è nutrita in un allevamento industriale? Cosa prova quando nella stalla sente la musica o se le fanno una carezza sul muso? E invece se le urlano contro o la percuotono?

Grazie ai tanti quiz proposti, esploriamo: il tema dell’alimentazione; le emozioni; com’è il pascolo perfetto; la felicità di avere le corna!; tante curiosità legate agli animali che, proprio come noi, sono animali sociali… E infine…

Infine vediamo come tutti questi elementi, profondamente interconnessi, si ripercuotano su un formaggio di qualità, e dunque su quel che mangiamo. Perché è innegabile che un formaggio prodotto da latte da erba, munto animali che vivono bene, sia più buono, più pulito e più giusto!

Vi aspettiamo a Bra, presso lo spazio Slow Food, perché possiate mettervi alla prova e perché acquisiate, insieme a noi, una piena consapevolezza animale!

Questo percorso lo abbiamo costruito insieme a veterinari e allevatori coi quali collaboriamo da lunga data. Vogliamo ringraziare, pertanto: Carla De Benedictis, Francesca Pisseri, Pietro Venezia, autori del libro “Con-vivere. L’allevamento del futuro” (Edizioni Filo verde di Arianna, 2015), Jacopo Goracci e Anna Zuliani.

Cover image: brousse di capra del Rove, Presidio Slow Food. Ph. Federico Trotta e Nicola Robecchi.