Torino e provincia protagonisti di Cheese 2021

13 Settembre 2021

A Bra dal 17 al 20 settembre

Il programma in aggiornamento è su cheese.slowfood.it

Qui le più belle immagini della scorsa edizione e le grafiche dell’edizione 2021

 Qui la cartella stampa completa.

Richiedi l’accredito stampa

Nella sezione VISITA del sito trovi gli orari, la mappa,

treni, parcheggi e navette, le faq sulle normative di sicurezza

 

Nella tredicesima edizione di Cheese, a Bra dal 17 al 20 settembre, non manca l’occasione di conoscere i rappresentanti della migliore produzione lattiero casearia, e non solo, della provincia di Torino, protagonisti della più importante manifestazione internazionale dedicata ai formaggi a latte crudo e ai latticini, organizzata da Città di Bra e Slow Food, con il sostegno della Regione Piemonte e il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e del Ministero della Transizione Ecologica.

Il programma completo e la possibilità di prenotare gli appuntamenti è su cheese.slowfood.it.

Se nell’edizione 2019, Slow Food aveva fatto un ulteriore passo in avanti nella riflessione sul futuro dei formaggi di qualità, puntando sul tema Naturale è possibile e accendendo i riflettori sulla biodiversità invisibile fatta di batteri, enzimi e lieviti, quest’anno prosegue nella stessa direzione concentrandosi sugli animali, senza i quali non esisterebbe l’infinita biodiversità casearia che si può toccare con mano a Cheese. Con il claim Considera gli animali intendiamo approfondire diversi punti di vista: il nostro rapporto con loro, che ha segnato la nostra storia come esseri umani da sempre; la necessità di farli vivere bene, a partire dall’alimentazione e dai luoghi in cui si svolge la loro esistenza. Da quelli funzionali alla nostra alimentazione, come appunto le razze da latte per quanto riguarda i formaggi, a quelli solo apparentemente lontani dal nostro cibo, come gli impollinatori (e non parliamo solo di api), indispensabili per l’allevamento al pascolo.

Con Laboratori del Gusto, Appuntamenti a Tavola e il  Mercato dei formaggi, Cheese si conferma il palcoscenico perfetto in cui pastori, casari e affinatori raccontano, attraverso i loro prodotti, metodi produttivi che mettono al centro la qualità delle materie prime, il benessere animale e la tutela del paesaggio.

Dai formaggi Presidio Slow Food ai prodotti censiti nell’Arca del Gusto, dai progetti di filiera  fino alle Dop e a quei formaggi che un riconoscimento non ce l’hanno, ma sono elaborati da mani sapienti che restituiscono il carattere unico di erbe e fieni. Mani che ci narrano della cura per la terra, per gli animali, per caci e formaggi e che compongono un panorama variegato e irripetibile.

 

Presìdi Slow Food

Non possono mancare i Presìdi Slow Food dall’Italia e dall’estero, simbolo dell’impegno di Slow Food a tutela delle produzioni locali che racchiudono storia, sapori e tradizioni da proteggere.

Associazione Cevrin di Coazze, Giaveno

Associazione produttori del Saras del Fen delle Valli Valdesi, Torre Pellice

Laboratori del Gusto

Anche quest’anno tornano gli appuntamenti per chi vuole scoprire formaggi sconosciuti e lasciarsi guidare in abbinamenti davvero inusuali. Un’occasione unica per viaggiare in Italia e nel mondo, ascoltare le storie di casari e pastori, scoprire interessanti accostamenti e stupire il palato. Il tutto, ovviamente, cacio alla mano. Tutti i Laboratori del Gusto sono prenotabili online fino al 16 settembre e direttamente alla Reception Eventi nei giorni di Cheese:

 

Venerdì 17 alle ore 15, A tutto Piemonte: Barolo 07-17 e tome della Valchiusella

La toma della Valchiusella è un formaggio prodotto da piccole aziende agricole a gestione familiare. Ogni famiglia, esclusivamente con il latte delle proprie vacche autoctone, produce la propria toma a latte crudo senza aggiunta di fermenti. I profumi e gli aromi differenti sono dati dalle fragranze delle erbe di cui si nutrono le vacche al pascolo, in alpeggi che superano anche i 2000 metri. La famiglia Villa ha voluto dedicare la sua attività alla riscoperta e promozione di questo patrimonio di formaggi reso ancora più ricco dalla varietà di fragranze tipiche ognuna dell’alpeggio e del casaro da cui provengono.

In abbinamento due annate di Barolo a distanza di 10 anni. Tre cru a confronto: da Barolo, Bricco Sarmassa; da Monforte, San Giovanni; da La Morra, Cerequio.

 

Domenica 19 alle ore 15, Tra le vigne e le malghe dei Presìdi

Un viaggio nel nord Italia, tra le malghe e le vigne eroiche del Piemonte e del Trentino Alto Adige, alla scoperta di alcuni fra i più interessanti Presìdi Slow Food di entrambe le regioni, proposti in diverse annate e stagionature. In Piemonte, abbiniamo il cevrin di Coazze dal latte crudo di capre camosciate delle Alpi mescolato a percentuali di latte vaccino con il Carema coltivato sui terrazzamenti di un anfiteatro naturale che partendo da 300 metri arrivano fino a 600 metri di altitudine. Per rendere il suolo di forte pendenza coltivabile e impedirne l’erosione, l’uomo ha adottato il sistema del terrazzamento: i colonnati in pietra sono il sostegno di tutto questo sistema di pergole, ma hanno anche un’altra importante funzione. La pietra durante il giorno si scalda e rilascia calore nelle ore notturne riuscendo a mantenere un microclima meno rigido tra i vigneti.

Degustazioni ed eventi dell’Università di Scienze Gastronomiche

Venerdì 17 alle ore 20,Degustazione di gelati…recuperati

Paolo Brunelli della gelateria omonima di Senigallia, Emanuele Monero e Giulio Rocci della gelateria Ottimo! di Torino e Stefano Guizzetti della gelateria Ciacco di Parma e Milano, sono tra i protagonisti che ci faranno degustare i gelati a base di prodotti e storie recuperate dalla memoria, dall’orto e dalla cucina.Tempi di Recupero è un’associazione fondata da Carlo Catani, direttore di UNISG dal 2007 al 2010. I gelatieri che aderiscono fanno parte della rete dei recuperatori, per i quali sostenibilità ambientale ed economica sono la base della filosofia e pratica quotidiana.

Sabato 18 alle ore 12, Degustazione di formaggi d’alpeggio bio e vini di Langa

Due grandi esempi, diversi tra loro, di ex studentesse UNISG che portano avanti le tradizioni enogastronomiche. Da un latoAlice Nicolettadell’Azienda agricola Nicoletta di Cesnola, che presenterà l’azienda di famiglia che già dai primi del ‘900 si dedica all’allevamento bovino per produrre formaggi d’alpeggio. Dall’altro Lara Rocchietti e Luisa Sala, che dopo essersi conosciute tra i banchi dell’Università, hanno inseguito il loro sogno fino a farlo diventare realtà e così hanno aperto la loro azienda agricola nel 2019 e iniziato a produrre il loro vino di Langa, in particolare Barbera d’Alba, Langhe Nebbiolo e Barolo le Coste di Monforte.

Lunedì 20 alle ore 12,La Spagna incontra Torino: i grandi formaggi iberici e il vermouth

Da qualche anno la Spagna è uno dei principali paesi ospiti di Cheese. Affinatori, casari e pastori iberici contribuiscono a rendere ancora più bello e più grande l’evento. Ne avrete prova in questo laboratorio, dove la Spagna è presente con le proposte di Quesería Cultivo, noto affinatore di Madrid, che affina, seleziona e distribuisce grandi formaggi del territorio: Isla Corazón, Picón Bejes Tresviso DOP Javier Campo, Mahón curado DOP Nicolás Cardona e Jondal. In abbinamento il Vermouth di Torino, che dal 2017 opera anche attraverso l’Istituto dedicato e, da aprile del 2019 grazie a un proprio Consorzio che mette insieme aziende estremamente diverse – per grandezza e per storia – ma anche coltivatori, trasformatori di erbe officinali e imbottigliatori. Tante esperienze di vita e lavoro che danno lustro e forza a un unico nome.

 

Birrifici e Food Truck

Nel nostro tour ideale non può mancare una tappa nelle aree dedicate ai birrifici, alle cucine di strada e ai food truck, in piazza Carlo Alberto, presso il Cortile delle scuole maschili e in piazza Spreitenbach. Dalla provincia di Torino troviamo:

Birrificio Grado Plato, Montaldo Torinese

Birrificio Castagnero, Rosta

Condivido – Edit, Torino

Birra Beba, Villar Perosa

Filodilana Laboratorio Birraio, Avigliana

 

Food truck

Pasta Virgilio

Mac srl – L’hamburgheria di Eataly

 

Mercato

Passiamo ora ai veri protagonisti della manifestazione: i caci provenienti da tutto il mondo, a totale disposizione dei palati più esigenti e curiosi nel Mercato italiano e internazionale, distribuiti tra le piazze e le vie della città. Qui troviamo formaggi di ogni tipo, forma, dimensione, stagionatura, a pasta molle, dura, filata, pressata, ma anche mieli, confetture, mostarde… Oltre ai produttori, possiamo conoscere gli artigiani della ormai storica Via degli affinatori e dei selezionatori.

 

Prodotti caseari:

Borgiattino Formaggi, Torino

L’Alpe Gioiosa di Paolo Bertramino, Bobbio Pellice

Nicoletta Azienda Agricola, Cesnola

 

Affinatore:

Le tome di Villa, Val di Chy

 

Frutta e derivati:

Il frutto permesso, Torino

Servizi

Beeopak

Partner e istituzioni

Area Piemonte

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Reale Mutua

Rent Exclusive

Pool Pack Nord Ovest

 

Cheese, la manifestazione internazionale dedicata alle forme del latte, si terrà a Bra (Cn) dal 17 al 20 settembre 2021 ed è organizzata dalla Città di Bra e da Slow Food con il sostegno della Regione Piemonte e il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e del Ministero della Transizione Ecologica.

Considera gli animali è il tema della tredicesima edizione, un focus sul regno animale e la varietà di connessioni con le azioni dell’uomo. Senza di loro infatti non esisterebbe l’infinita biodiversità casearia che tocchiamo con mano ogni due anni a Bra. Straordinaria già oggi l’attenzione nei confronti dell’evento – che si garantisce con il consueto programma, nella massima sicurezza – sia da parte dei protagonisti di Cheese che da parte del mondo della ristorazione e dell’ospitalità del territorio. Cheese 2021 è possibile grazie al supporto di moltissime realtà, pubbliche e private, che credono in questo progetto. Tra tutte, ringraziamo i main partner: BBBell, BPER Banca, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Egea, Pastificio Di Martino, Quality Beer Academy (QBA) e Reale Mutua; la Fondazione CRT e la Fondazione CRC per il loro contributo.

Tag in questo articolo