L’erba che vorrei: la biodiversità raccontata con parole, giochi e immagini

Tra una bancarella e una degustazione, giocate con noi nel percorso l’Erba che vorrei dedicato a tutti i visitatori, grandi e piccini, di Cheese 2019. Ecco qualche spunto per saperne di più sulla biodiversità di razze animali e formaggi, non vi resta che mettervi alla prova!

L’erba che vorrei: la biodiversità raccontata con parole, giochi e immagini

Le razze animali

Tutela della biodiversità che Slow Food mette in pratica attraverso i progetti associativi passa spesso per la salvaguardia delle razze animali che rischiano di estinguersi:  40 sono al centro di un Presidio Slow Food in oltre 50 Paesi con il coinvolgimento di migliaia di pastori e oltre 200 sono catalogate nell’Arca del Gusto. Le razze locali sono più resistenti al caldo, al freddo e alle malattie. Sono frugali e si nutrono su pascoli poveri di alta quota ma non sopportano l’allevamento industriale: devono vivere all’aperto.

C’è bovina e bovina

Le razze bovine censite dalla Fao sono 1400 ma soltanto 285 sono in buona salute, mentre 174 sono estinte e 498 sono a rischio. Nonostante questa bella varietà, la maggior parte del latte che acquistiamo deriva da un’unica razza, la frisona, selezionata per produrre fino a 60 litri di latte al giorno e vivere solo 5-6 anni, dopodiché la sua produttività cala e quindi è più conveniente macellarla. Le razze tradizionali, invece producono in media 10-15 litri di latte al giorno ma vivono 15-20 anni. La tendenza purtroppo nel mondo dell’allevamento è quella della concentrazione: diminuisce il numero delle aziende ma cresce la media dei capi allevati e la produzione totale di latte. Aumenta soprattutto il numero delle aziende molto grandi, con più di 500 capi, con pesanti conseguenze anche a livello ambientale: pensate che un’azienda con 2500 vacche da latte inquina quanto i rifiuti di una città di oltre 400 mila abitanti!

C’è latte e latte

Ma non esiste un solo latte: 85% vacca, 11% bufala, 2% capra, 0,1% pecora 0,4% cammella e oltre 2000 tipologie di formaggio combinando latte, caglio e sale. Slow Food ha catalogato oltre 500 formaggi nell’Arca del Gusto mentre 102 sono i Presìdi che riuniscono migliaia di pastori e casari in oltre 50 Paesi.

Scopri il percorso L’erba che vorrei qui

Popular tags: