Tag: Italia

Un nuovo modo di guardare ai territori: sostenibilità e comunità

Cheese è naturale, è formaggi, è latte crudo. Un formaggio però significa anche territorio, tradizione, sapienza e comunità. Ecco allora che diventa spontaneo chiedersi come valorizzare e promuovere prodotti in via di estinzione o aree marginali? Tra le risposte il turismo o la ricollocazione di alcuni progetti, come i Presìdi Slow Food, all’interno di una rete di luoghi abitati, vivi.

Transumanare, ossia attraversare un suolo

Trans, prefisso latino per al di là, attraverso, e humus, suolo, terreno. Nasce da qui la parola transumanza, migrazione stagionale delle greggi, dei pastori e delle mandrie che a fine primavera si spostano verso le zone montane per poi rientrare in pianura a inizio autunno. Pratica millenaria legata al mondo del formaggio, della pastorizia, della gestione delle greggi, oggi è un settore in crisi. Eppure per migliaia di anni è stato il sistema più economico per la gestione dell’alimentazione degli animali e delle montagne.  

Naturale, donne ed economie: i nuovi Presìdi Slow Food si raccontano

Un giro d’Italia, da Nord a Sud, attraverso prodotti tradizionali e territori straordinari raccontati dalla voce di produttori resistenti. È stato questo il senso del viaggio durante la conferenza di Cheese L’Italia dei Presìdi: la rivoluzione casearia compie vent’anni durante la quale, ieri sera, sono stati presentati i nuovi Presìdi italiani lattiero-caseari. 

Premio Resistenza Casearia 2019

Il Premio Resistenza Casearia è un riconoscimento che, a partire dal 2009, Slow Food assegna a ogni edizione di Cheese a quei pastori, casari, studiosi e appassionati che rifiutano le scorciatoie “industriali” ma che testardamente continuano a produrre formaggi e alimenti rispettando naturalità, tradizione e gusto. Quest’anno Slow Food ha scelto di premiare sei personaggi, riassumendo così le tante straordinarie esperienze racchiuse nei quattro giorni di Cheese.

I nuovi Presìdi Slow Food a Cheese 2019

Cheese non sarebbe la manifestazione internazionale più importante dedicata ai formaggi a latte crudo se non ci fossero i Presìdi Slow Food, il progetto con cui l’associazione tutela tecniche tradizionali, razze autoctone, prodotti artigianali e paesaggi rurali. Su un centinaio di prodotti caseari in tutto il mondo, i Presìdi dei formaggi presenti a Cheese 2019 con un proprio stand sono 49 italiani e 10 stranieri e li trovate nella Via dei Presìdi, tra via Principi di Piemonte e via Marconi a Bra.

Al primo posto, il benessere animale

Sono emigrati 30 anni fa da un luogo prosperoso e tutto sommato facile, in cui l’allevamento di vacche da latte rendeva più che bene, scegliendo come destinazione uno di quei puntini che nelle mappe vengono segnalati per lo spopolamento dei borghi e la mancanza di occupazione. Una sorta di emigrazione economica al contrario… Eppure, in quella scelta Sergio e Roberto avevano visto una prospettiva di futuro che oggi li sta ripagando delle fatiche fatte. Siamo in Val di Taro, Appennino parmense, nell’azienda agricola dei fratelli Ancellotti, una delle eccellenze a livello nazionale per il benessere animale

Segni particolari: ingredienti locali e stagionali – Le pizze di Francesca Gerbasio

Nel mondo degli impasti fin da piccola, per Francesca Gerbasio quella del naturale è stata fin dall’inizio l’unica alternativa sensata e desiderabile. Nel 2014 contribuisce a dare un tocco di rosa al mondo dell’arte bianca, vincendo il premio Pizzaiolo Chef Emergente di Luigi Cremona, prima e unica donna a riuscire nell’impresa. Oggi, insieme a Michele, è titolare di Pizz e Maccarun a Sala Consilina. E a settembre sarà a Cheese, una delle ospiti di Fucina pizza pane e pasticceria.

Quando la Val Maira fiorisce – Profumi di Lou Pitavin

Negli ultimi 20 anni la Val Maira è fiorita. Osterie, locande, buona cucina, piccole realtà produttive, attenzione al territorio. Ma 20 anni fa la situazione non era esattamente questa, perché la fioritura era appena agli inizi. Tra le prime esperienze della Valle, quella di Lou Pitavin, in Borgata Finello di Marmora, nato dall'incoscienza – e dal coraggio – di due giovanissimi.

Napule è – Il gusto di scoprire Napoli con la passione di Jessica De Vivo

Da diverse settimane, nel nostro percorso di avvicinamento a Cheese, proviamo a raccontare un mondo dell’arte bianca non è più a esclusiva trazione maschile. O forse non lo è mai stato. Questo ci appare più facile da credere quando si parla di “signore della pasticceria” ma quando ci si ritrova a parlare di pizza a Napoli, ci si scontra spesso con l’olografia di genere. Vi presentiamo oggi Jessica De Vivo.