Tag: latte crudo

Vivere con le capre: tra pascoli, tume e sogni in movimento

Gian Vittorio Porasso alleva un centinaio di capre di Roccaverano, a Castelnuovo di Ceva, uno degli ultimi avamposti piemontesi ai confini con la Liguria. Dal loro latte ottiene diversi tipi di formaggi, e ci racconta una vita fatta di poesia e sacrifici, sogni e scelte.

Professione affineur – Hervé Mons e le cure quotidiane ai formaggi

Siamo nelle cantine di Saint-Haon-le-Châtel, dove con pazienza e cure quotidiane maturano i formaggi della Maison Mons. Per Hervé Mons, insignito nel 2000 del titolo di meilleur ouvrier de France, l'intervento dell'affineur dev’essere ispirato al buon senso, al rigore, alla benevolenza nei confronti del latte.

Le quattro stagioni – Sentire l’estate in un formaggio, sentire l’inverno

Loreto Pacitti è un “pastore di ritorno” dopo una fuga da quello che era stato il lavoro del nonno e del padre, due anni vissuti a fare l’ufficiale dell’esercito, e il ritorno all’erba, al bestiame, ai formaggi. Loreto non è pastore solo grazie agli insegnamenti familiari. Dopo l’abbandono della vita militare ha studiato, ha seguito corsi con l’obiettivo di diversificare la produzione, dando al latte aziendale un valore aggiunto pieno di consapevolezza.

Il panorama dei grandi formaggi inglesi

Il formaggio è una parte essenziale della cultura britannica, con alle spalle una storia di migliaia di anni e oltre 700 formaggi a denominazione prodotti sull'isola. Tuttavia, come è avvenuto per molti prodotti, alcuni fattori sono sostanzialmente cambiati negli ultimi tempi: in particolare il modo in cui si fa il formaggio e chi lo produce. Oggi la stragrande maggioranza dei formaggi britannici è prodotta industrialmente con latte pastorizzato, fermenti selezionati e una lunga catena di intermediari tra la fattoria e il tavolo. Ma c'è ancora un piccolo numero di produttori che mantiene viva la tradizione.